fbpx

Come ripartire sui social network post lockdown

By 28 Maggio 2020No Comments

Social Network, un nuovo inizio.

Sembra ieri, il giorno in cui Giuseppe Conte ha annunciato il lockdown. Di certo non ci saremmo aspettati una fase così lunga che rimarrà tristemente nei nostri ricordi.

Uno shock alla nostra economia e al nostro stile di vita, che ha provocato grandi cambiamenti nella nostra quotidianità e soprattutto nei social media.

Negli ultimi due anni infatti i social media sono stati oggetto di accuse molto pesanti, dalla poca trasparenza con lo scandalo di Cambridge Analytica alla instancabile lotta contro le fake news.

Qualcosa è cambiato negli ultimi due mesi, i social network sono stati presi d’assalto dagli utenti, ritornati ad essere l’unico luogo di aggregazione possibile  dove passare il tempo, informarsi sui fatti quotidiani o rimanere in contatto con amici e parenti.

Anche le aziende sono state protagoniste di questa fase, essendo l’unico canale per rimanere in contatto con i clienti e continuare le vendite.

I dati lo dimostrano, in questi mesi di lockdown si sono registrati molti record sulle varie piattaforme social.

Secondo la società di data analytics KalaGato il tempo medio trascorso su ogni social è aumentato vertiginosamente.

Facebook & Instagram +62%
Tik Tok +44%
LinkedIn +27%
Twitter +34%

Un aumento imprevedibile che ha costretto le aziende e brand a cambiare le loro strategie di comunicazione, attraverso la pianificazione di nuovi contenuti, strategie e la necessità di ascoltare le proprie community rassicurando gli utenti e dando informazioni sempre più rapide e precise.

Scopriamo insieme come migliorare la propria presenza social nella fase post lockdown.

Quindi, come affrontiamo il dopo emergenza.

Strategia di contenuto

I contenuti che veicoliamo attraverso le pagine social sono i veri protagonisti della comunicazione. Attraverso i contenuti sarà importante portare un reale vantaggio alla vita delle persone. Questo è possibile solo attraverso un’analisi approfondita del nostro target riuscendo a capire quello di cui ha bisogno individuando in maniera precisa i touchpoint da avere con i nostri clienti.

Sempre Aggiornati

In questo momento storico sono numerosi gli articoli di informazione che circolano all’interno dei social, è fondamentale rimanere aggiornati sulle novità giornaliere per avere una comunicazione tempestiva sulle novità del proprio settore e integrarle nella nostra strategia (ad esempio Bonus Mobilità per le attività di vendita di biciclette) fornendo al cliente un contenuto importante che accresca la propria reputazione nel settore.

Essere empatici

Data l’emergenza è ovvio che, come tutte le persone che si trovano davanti ad un’epidemia, viviamo in un clima di terrore, ansia incertezza e preoccupazione. Il compito dei brand sarà quello di tranquillizzare i propri seguaci utilizzando un tono di voce adatto al contesto giornaliero.

Questo non vol dire snaturare il tono di voce della nostra azienda diventando estremamente freddi o seri, ma di adattarlo alla preoccupazioni della nostra community e se possibile tranquillizzarla.

Inoltre, finiamola di inserire la parola Covid in ogni nostro post o storia di Instagram rimarcando costantemente l’emergenza. Sarà necessario prestare attenzione ai contenuti che veicoliamo, che potranno essere recepiti in modo diverso da persona a persona suscitando in loro un sentimaento opposto a seconda del proprio umore, come la perdita del lavoro, la perdita di persone care, o difficoltà generate dal virus.

Trasmettere quindi empatia, speranza e sensibilità porterà un grande vantaggio al nostro brand cercando di ritornare ad una semi normalità.

Fornire contenuti formativi gratuiti

Anche i contenuti devono essere leggermente variati rispetto al periodo pre-covid sostituendo i post puramente promozionali in contenuti che siano risorse gratuite da regalare ai nostri follower come ad esempio tutorial, guide, giveaway e contest.

Inserire nella strategia contenuti live.

Si è vista una grande esplosione di dirette su Instagram e su Facebook, corredate sempre da una parte di domande e risposte.

Ora che gli utenti si sono abituati a seguire le dirette e ricevere suggerimenti e risposte in maniera veloce è necessario continuare su questa strada integrandole nella nostra strategia di contenuto.

Cosa ci riserverà il futuro?

Questo proprio non lo so e non possiamo immaginarcelo ma i brand possono e devono pianificarlo con una giusta strategia di contenuto che vari da settore a settore.

La cosa fondamentale sarà diventare un punto di riferimento per tutti i nostri utenti, attraverso contenuti trasparenti e affidabili spostando l’attenzione sul lato umano del nostro brand.

Rossi Matteo

A|RM Digital Advertising

Prenota la tua consulenza gratuita

Telefono

3921005933

WhatsApp

Invia messaggio

E-mail

m.rossi@armdigitaladv.com

Leave a Reply

A|RM Digital Adv
Strategie digitali per brand e PMI